pro e contro

Il discorso sarebbe molto lungo e se vogliamo anche tecnico, però proviamo a semplificare e sintetizzare per capire quali sono gli aspetti più rilevanti.

I pro sono sicuramente legati a due fattori fondamentali, la salute e l’ambiente. La salute perché si evita di ingerire sostanze che col tempo possono essere potenzialmente nocive per il nostro organismo. L’ambiente invece perché si azzera il consumo di plastica legato all’acquisto di bottiglie d’acqua. Due fattori molto sentiti nella nostra società visti i risvolti che entrambi hanno sulla vita di ogni singolo essere umano. Un utilizzo generalizzato potrebbe dare un contributo significativo alla tutela dei nostri mari e delle nostre terre. Una percentuale altissima degli inquinanti rilevati sono rappresentati da plastica e su questa plastica un altrettanto alta percentuale proviene dalle bottiglie usate per il consumo di bevande.

Visti i “pro”, proviamo a dare uno sguardo ai contro. Non inseriamo lo sforzo economico tra i contro per il semplice motivo che ormai i depuratori sono tutti acquistabili a rate e la spesa mensile equivale quasi sempre a quella impegnata per l’acquisto d’acqua in bottiglia, ed anche se dovesse essere leggermente più alta, il favore che si fa all’ambiente ed alla nostra salute è di gran lunga più remunerante di una differenza irrilevante. Quello che invece può essere annoverato sicuramente tra i contro è l’acqua sprecata nel processo di depurazione. Si perché parte dell’acqua che proviene dall’acquedotto finisce nello scarico dopo il processo di depurazione. Questo che potrebbe sembrare un particolare irrilevante dal punto di vista economico, sicuramente acquista importanza se rapportato alla mancanza d’acqua globale. In alcune città che già normalmente soffrono di carenza idrica sarebbe meglio orientarsi verso sistemi che non sprechino neanche una goccia d’acqua. Un altro aspetto che qualcuno ha ritenuto annoverare alla voce “problemi” è l’inevitabile rumore dovuto alla pompa che entra in funzione quando si apre il rubinetto. Sulla base dell’impianto, ma soprattutto della sua collocazione, si può avere un rumore più o meno rilevante.